Taglio alle pensioni d’oro: i retroscena di una riforma arbitraria e punitiva

https://revoluzione.unoeditori.com/taglio-alle-pensioni-doro-i-retroscena-di-una-riforma-arbitraria-e-punitiva/?fbclid=IwAR3l_zqOGS0OZQLIt3ItSjhlWOH6oqj1f5IuLFlizocE1iie1IxbR962M04

Il taglio alle cosiddette pensioni d’oro, o per dirla con Luigi Di Maio “di platino”, è pronto.

L’operazione, dapprima annunciata dal M5S in campagna elettorale e successivamente inclusa nel contratto di governo, scatterà a partire dal mese di giugno.

La lima dello Stato assottiglierà i trattamenti pensionistici superiori ai 100 mila euro lordi con un meccanismo basato su 5 aliquote (dal 15 al 40 per cento) destinato a produrre i suoi effetti in 5 anni. I tagli più frequenti toccheranno le pensioni annue lorde comprese tra i 120 e i 140 mila euro, già ridotte da un’Irpef al 43%. Leggi tutto “Taglio alle pensioni d’oro: i retroscena di una riforma arbitraria e punitiva”